Anno di fondazione: luglio 1989
Riconoscimento personalità giuridica D.M. 19.05.1998
Ministero Università Ricerca Scientifica e Tecnologica

Ti ricordiamo cosi… Salvatore Spano

Perdiamo un amico e un grande Artista.

Ti ricordiamo cosi, attraverso una recensione che fece il Prof. Brandanu sul periodico “Civiltà del Mare”. Riposa in pace Salvatore

Salvatore Spano

cantore del mondo nuragicostampa-finale-197

(in “Civiltà del Mare”, aprile 1999 e luglio 2008)

Negli alti, solenni silenzi, dove la realtà e il sogno si incontrano e si confondono, agili navicelle votive solcano i mari astrali e soli rutilanti folgorano mondi lontani.

Il richiamo che giunge insistente dal profondo, evoca e ridesta un po­polo misterioso di solenni “re – pastori” e guerrieri cornuti . E il pittore sogna e dipinge i fantasmi fascinosi del passato.

Qui, dove torri nuragiche vigilano come are sulle glabre solitudini di un paesaggio familiare, il pennello stempera memorie e rimpianti.

Salvatore Spano pittore “sardo”, affascinato dalla civiltà dei popoli nuragici, e impegnato, con l’entusiasmo e la fede tipici degli autodidat­ti, nella ricerca febbrile, talvolta caotica, delle lontane radici della sua terra, ancora una volta, con modestia e senza clamori, dà prova di saper tradurre fantasie ed emozioni in suggestive creazioni pittoriche.

Salvatore Spano

Un cavaliere “cornuto”, lancia in resta, cavalca su un cavallo baio verso uno strano “nuraghe – mulino a vento”. In alto il disco solare si stempera in un cielo crepuscolare. È il dipinto che il pittore di “piazza” (come ama farsi chiamare per via della sua attività principale, quella che gli dà da vivere più che decorosamente) Salvatore Spano ha voluto dedicare all’Istituto delle Civiltà del Mare di San Teodoro (Icimar).stampa-finale-198

Innamorato del mondo e della civiltà nuragica che evoca frequen­temente nei suoi quadri, abilissimo nell’uso del pennello e della spato­la (ne ha dato prova anche in alcune trasmissioni televisive nazionali) Spano è figura assai nota e popolare, soprattutto tra i turisti italiani e stranieri che animano l’estate teodorina.

Dopo una lunga esperienza negli ambienti artistici romani, il pittore anni fa è rientrato nell’isola e si è fermato a San Teodoro dove vive e lavora.

Le sue opere, dipinte con una tecnica raffinata ed originale, ritraggo­no spesso ambienti fortemente caratterizzati in cui il paesaggio locale assume le fascinose e mitiche connotazioni del passato.

Salvatore Brandanu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

di Angela Bacciu 13 ottobre, 2016
I.Ci.Mar - Istituto delle Civiltà del Mare
Località Niuloni
+39 0784 866180
+39 0784 866180
segreteria@icimar.it
CONTATTACI

ADERISCI ALL’ICIMAR

L'Icimar cerca nuovi amici, posso essere soci tutti i cittadini maggiorenni dei paesi U.E. che abbiano i requisiti morali previsti dallo statuto. Quota annuale ordinaria: € 50,00 - Quota studenti: € 20,00

© 2017 - I.CI.MAR --- All Rights Reserved
Credits TUECO.IT