Anno di fondazione: luglio 1989
Riconoscimento personalità giuridica D.M. 19.05.1998
Ministero Università Ricerca Scientifica e Tecnologica

Sabato 4 giugno 2016. Presentazione del libro “Juan Jose’ Guglielmo,racconto storico del gesuita tempiese del XVII secolo” a cura di Quintino Mossa.

Serate Culturali Icimar

Nei locali della Biblioteca Gallura dell’Istituto delle Civiltà del Mare di San Teodoro in Via Niuloni,1 si terrà  sabato 4 Giugno alle ore 18.00 la  presentazione del libro “Juan Jose’ Guglielmo, racconto storico del gesuita tempiese del XVII secolo” a cura di Quintino Mossa. Alla  relazione introduttiva tenuta da Giacomo Mannoni, vice presidente dell’Istituto delle Civiltà del Mare, seguirà l’Autore, gallurese di Palau, già docente in vari contesti educativi del Piemonte e della Lombardia, dirigente scolastico in alcuni i istituti  della Gallura, successivamente viene incaricato di presiedere i corsi e le scuole italiane nella Patagonia andina. Attualmente è presidente  della Consulta la Consulta Intercomunale Gallura.

Proprio  lavorando nella  Patagonia andina, Quintino viene a contatto con realtà  geografiche e culturali che portano il nome di un frate gesuita italiano, per giunta tempiese, destando in lui vivo interesse. Ha così inizio la sua attività di studio e ricerca, con la raccolta di dati  e documenti,  la maggior parte in lingua spagnola, sulla vita  e l’attività  di Juan José Guglielmo (1672- 1716), dimenticato in Tempio, che fanno maturare nell’autore  l’esigenza di scrivere un romanzo storico sulla figura del religioso tempiese .  Si tratta di un lavoro imponente, fra storia e saggistica, che viene pubblicato per i tipi dell’editrice Taphros,  proprio a  trecento anni dalla morte di Juan José , avvenuta per martirio nel 1716 in Patagonia.

Si tratta di un’opera  importante per comprendere  la straordinaria figura di questo gesuita,  la sua scelta di vita, la sua statura morale e intellettuale, il suo slancio evangelizzatore   presso le popolazioni  andine. Altrettanto importante è la descrizione della vita economica, sociale,  culturale e politica  nella Tempio e nella Gallura di fine seicento, dominate  da poche potenti  famiglie  di feudatari, nelle grazie del re di Spagna. Il confronto che l’autore propone fra il tenore di vita di questi signorotti e quella dei pastori delle campagne galluresi,  caratterizzata  dai  soprusi, dalla miseria e dalle vessazioni che vengono loro imposti,  fa riflettere  ancora oggi  sui retaggi   di trecento anni di  disastrosa dominazione spagnola in Sardegna . Di una di quelle famiglie di signorotti locali, i Guglielmo, era figlio Juan José che, venuto a contatto, ancora adolescente, con i misfatti e le cattiverie del mondo reale, scelse la vita religiosa e ascetica nell’ordine dei gesuiti. Dotato di grande intelligenza, diviene rapidamente un religioso di grande statura morale  e intellettuale. I vari momenti della sua vita, dalla nascita alla morte  per martirio  nella lontana e gelida Patagonia, vengono minuziosamente  descritti nell’agiografia curata dal gesuita sardo padre Antonio Maccioni,  suo amico e discepolo.

Di particolare interesse è anche la descrizione minuziosa delle popolazioni andine con cui Juan José è venuto a contatto nella sua opera missionaria. In particolare  vengono  illustrati la  vita economica e l’organizzazione sociale di alcuni popoli, la loro cultura e le loro tradizioni, i disagi e le enormi difficoltà affrontati per raggiungerli, le distruzioni,  i massacri e i genocidi  praticati  dai conquistatori spagnoli, nella spietata ricerca di sempre maggiori ricchezze  da rapinare per loro stessi e per la corona di Spagna.

invito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

di Angela Bacciu 30 maggio, 2016

ADERISCI ALL’ICIMAR

L'Icimar cerca nuovi amici, posso essere soci tutti i cittadini maggiorenni dei paesi U.E. che abbiano i requisiti morali previsti dallo statuto. Quota annuale ordinaria: € 50,00 - Quota studenti: € 20,00

© 2017 - I.CI.MAR --- All Rights Reserved
Credits TUECO.IT